PERFETTA PER:

 famiglie, cooperative, associazioni, giovani, disabilità cognitiva, over 60

 

Ci teniamo a darti tutte le informazioni sull’accessibilità, chiamaci! 

disabilità cognitiva

La Lessinia per te!

Una settimana, da lunedì a sabato, sull’altopiano dei Monti Lessini: trekking tra pascoli, boschi lussureggianti, ampi panorami e… profonde grotte! Una vacanza diversa dal solito all’insegna della natura, della cultura e… di un pizzico di avventura!

La Lessinia, un altopiano splendido incastonato nelle Prealpi venete è un enorme Parco Naturale Regionale, con ben 10.333 ettari di verde.
Forse non lo sai, ma proprio qui si trova il ponte naturale più gande d’Europa: il Ponte Veja. Impossibile non rimanere affascinati da questo imponente monumento roccioso che nasconde due caverne antichissime con tracce del Paleolitico!
La Valle delle Sfingi, con i suoi monoliti rocciosi ti farà credere di trovarti in Egitto (con molto verde attorno) e la Spulga della Preta, un abisso di ben 900 metri, ti trasporterà nel fascino dell’ignoto.
Le valli della Lessinia sono poi famose perché insieme formano la Valpolicella, luogo ideale per gli appassionati del vino, meglio ancora se accompagnato da una fetta di buonissimo formaggio Monte Veronese.
Fai la valigia, la Lessinia ti aspetta!

Quota individuale: da € 650

DURATA
6 giorni
lunedì-sabato
1 Ago | 29 Ago
€ 650,00
date di partenza
Vuoi saperne di più? contattaci | clicca qui

PROGRAMMA

Lunedì

Incontro con la guida che accompagnerà il gruppo per tutta la settimana, illustrerà le tappe del trekking e fornirà tutte le informazioni utili. In funzione dell’orario di arrivo possibilità di una breve passeggiata di un’ora per le contrade di Valdiporro.

Martedì

Raggiungiamo in auto il Passo delle Fittanze (1380 m slm) (25 minuti in auto), da qui imbocchiamo una carrareccia che ci conduce, attraverso verdissimi pascoli di montagna, fino alle malghe del Corno d’Aquilio, dove si produce il famoso formaggio Monte Veronese. Andiamo a vedere l’ingresso della Spluga della Preta, un abisso che scende nelle viscere della terra per quasi un chilometro, e la grotta del Ciabattino, dove talvolta, nei giorni più caldi, si può assistere a strani fenomeni atmosferici! Raggiungiamo la vetta del Corno dove si apre un panorama mozzafiato a 360°: da qui è possibile ammirare tutta la Valpolicella fino alla Pianura Padana, il Lago di Garda e il Monte Baldo a Ovest, e le vette innevate delle Dolomiti a nord! Pranziamo al sacco gustandoci la vista e poi rientriamo verso il passo.
Lunghezza percorso: 8 Km | Durata: 2,5 ore | Dislivello: 260 m | Terreno: naturale, sterrato e asfaltato

Mercoledì

Andiamo ad esplorare le contrade intorno al nostro accogliente Hotel! Ci spostiamo in auto fino a località Grietz (4 minuti in auto), da li scendiamo fino ad un agribirrificio in una amena conca, non a caso ricca di sorgenti. Seguiamo il fondo del Vajo Squaranto fino ad arrivare all’ormai disabitata contrada Squaranton. Proseguiamo per le contrade dei Merli e dei Brutti e dopo un lungo tratto immersi nel fresco e profumato bosco di faggi e abeti, raggiungiamo Maregge con la piccola e suggestiva chiesetta di San Michele. Proseguiamo tra boschi e pascoli fino a ritornare al Grietz.
Lunghezza percorso: 8 Km | Durata: 2,5 ore | Dislivello: 260 m. | Terreno: naturale, sterrato e asfaltato

Giovedì

Dopo una ricca colazione allo splendido Albergo Leso ci spostiamo al paesino di Camposilvano (6 minuti in auto): la meta di oggi è la Valle delle Sfingi, chiamata così per via di particolarissime strutture naturali, monoliti di roccia dalle forme più strane che ricordano funghi, navi, città di roccia o quello che la vostra fantasia suggerisce! Durante il percorso raggiungeremo piccole malghe con ampi panorami. Possibilità di pranzare presso un agriturismo e di visitare, nel pomeriggio, il museo geopaleontologico di Camposilvano, che ospita importanti fossili locali, tra cui impronte di dinosauro e uno scheletro completo di orso delle caverne. Dopo la visita al museo andiamo ad ammirare l’adiacente Covolo di Camposilvano, un’impressionante cavità carsica, nota per aver ispirato Dante Alighieri nel descrivere le Malebolge infernali!

Lunghezza percorso: 7 km | Durata: 2 ore | Dislivello: 220 m | Terreno: 300 m su asfalto, il resto su fondo naturale e sterrato

Panorama Alti Pascoli_Archivo fotografico IAT Lessinia

Venerdì

Dopo una ricca colazione all’albergo e una mezz’ora di tragitto in macchina, arriviamo all’inizio del sentiero che ci porterà al Rifugio Castelberto, al confine tra Veneto e Trentino e che un tempo ospitava una caserma austriaca. Qui ci fermeremo per il pranzo in rifugio prima di goderci il panorama che si apre ai nostri occhi: una distesa di cime che costellano il territorio trentino. Per chi vuole c’è anche la possibilità di perdersi nella dedale di trincee che risalgono alla Grande Guerra. Rientro per un sentiero sterrato e tappa in malga per soddisfare la voglia di portarci a casa un po’ di Lessinia con l’acquisto dei formaggi di malga tipici. Rientro in albergo.

Lunghezza percorso: Km 7,5 Km | Durata: 2,5 h | Dislivello: 230 m. | Terreno: naturale e sterrato

Sabato

è arrivato il momento di salutarci! Prima di scendere però, potrete fermarvi in uno dei tanti caseifici per fare scorte del Monte Veronese, il famoso formaggio locale, oppure fare una sosta nelle cantine vinicole della Valpantena dove è possibile acquistare i famosi vini prodotti su queste colline: il Valpolicella, l’Amarone, il Recioto e il Soave. Arrivederci alla prossima avventura!

Comprende, non comprende, cose da sapere…

Comprende: Sistemazione in camere doppie/triple, trattamento di mezza pensione, accompagnatore, percorsi guidati, parcheggio e assicurazione sanitaria e bagaglio.

Non comprende: Viaggio, bevande, tassa di soggiorno eventuali ingressi, pranzi e quanto non specificato alla voce “Comprende”.

Spostamenti: gli spostamenti nei luoghi di partenza delle escursioni saranno effettuati con mezzi pubblici e/o auto private. Consigliamo quindi di arrivare in auto.

Accompagnatore: esperto del territorio per tutta la durata del viaggio che coordina il gruppo e lo accompagna durante la vacanza

Importante:  i percorsi guidati pubblicati potranno subire delle modifiche o una diversa collocazione durante il periodo a causa di avverse condizioni atmosferiche, variazioni della viabilità, ma anche per la valutazione da parte dell’accompagnatore

DOVE

Albergo Ristorante Leso: offre camere confortevoli e spaziose, recentemente rinnovate e arredate in stile rustico. Da sempre attenti alle tradizioni proponiamo piatti tipici dal sapore antico, utilizzando in gran parte prodotti della nostra zona, alcuni dei quali da noi stessi coltivati, come le verdure del nostro orto.
Piazza XIII Comuni, 32, 37021 Bosco Chiesanuova, VR, Italia

Come arrivare:
Treno: la stazione ferroviaria di riferimento è quella di Verona. Porta Nuova. Da lì proseguire con l’autobus 110 fino a Bosco Chiesanuova/Valdiporro. Pullman: Verona è collegata a tante città italiane con Flixbus. Da qui a Bosco Chiesanuova proseguire con l’autobus 110.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTACI, SIAMO A TUA DISPOSIZIONE