RECOARO TERME - Svaga
16606
page,page-id-16606,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.2,vc_responsive

RECOARO TERME: TRA MALGHE E SENTIERI DELLE PICCOLE DOLOMITI


Trekking tra le dolomiti. Ricchi panorami, grandi alberi e accoglienti malghe dove degustare la tradizione di montagna. Le piccole dolomiti rappresentano un’oasi di pace che alterna scorci selvaggi, boschi e angoli dolci.

PROGRAMMA


Domenica: arrivo all’Hotel nel tardo pomeriggio e sistemazione nelle camere. Incontro con l’accompagnatore, cena presso l’albergo e serata dedicata alla conoscenza del gruppo. Escursione serale per iniziare al meglio la vacanza: uscita alla piattaforma panoramica del Monte Spitz dove si ammira uno dei panorami più suggestivi di tutte le Piccole Dolomiti.

 

Lunedì: camminata nell’Altopiano delle Montagnole circondati dai Grandi Alberi tra cui un tiglio monumentale e secolare. L’itinerario attraversa il verde altopiano alla base delle pareti delle Piccole Dolomiti. Durante il percorsa incontreremo anche una tradizionale malga dove scoprire i segreti e i passaggi della lavorazione del formaggio godendo di buoni profumi e di particolari sapori per completare il valore didattico dell’uscita in ambiente

 

Martedì: escursione naturalistica con salita dalla Gazza al Passo Ristele, punto panoramico dove poter vedere il Lago di Garda e il mar Adriatico. Partiremo e rientreremo al rifugio, passando per il bosco e raggiungendo i 1800 metri del Passo Zevola.

 

Mercoledì: escursione a Montefalcone, località a 1600 mt che raggiungeremo in seggiovia. Raggiunta Cima Marana pranzeremo ammirando il panorama delle valli prealpine e venete. Lungo il percorso incontreremo resti archeologici della Sella del Campetto arricchendo la giornata di sole con buon cibo tradizionale.

 

Giovedì: giornata libera. Consigliamo di vistare il centro di Vicenza con il suo Teatro Olimpico; oppure andare al Lago di Garda scegliendo tra le sue spiagge o tra i tanti parchi acquatici della zona.

 

Venerdì: affronteremo l’anello storico di Campogrosso, un percorso che si snoda tra i pianori dell’Alpe di Campogrosso partendo da località “La Guardia” e seguendo il “Sentiero delle Mole” nell’alta “Val Rotolon”. Il Sentiero delle Mole conduce a una vecchia cava di macine da mulino, per conoscere una delle più antiche e tradizionali attività antropiche dell’alta Valle dell’Agno. Giungeremo a 1450 metri di quota alla conca di Campogrosso dove sostare per un pranzo in Rifugio.

 

Sabato: passeggiata tranquilla nella Valle della Lora. Tra questi verdi pascoli potremmo conoscere l’ambiente naturale della torbiera e la sua particolare flora. Nel pomeriggio rientro in albergo, saluti e partenza.

 

Nel corso della settimana i ragazzi svolgeranno un programma turistico parallelo, dalle 9.00 alle 17.00, seguiti da una equipe di educatori specializzati. Le attività che verranno proposte sono:

  • Trekking sul Sentiero dei Grandi Alberi alle Montagnole-Recoaro Mille;
  • Visite a Malghe Morando e Pizzegoro;
  • Trekking sull’Anello Storico (sentiero sulla grande guerra) a Campogrosso;
  • Attività di gruppo presso una stalla utilizzando il fieno, le api, le fonti d’acqua, la scatola magica*;
  • Uscita in Cabinovia*;
  • Uscita sulla Piattaforma panoramica al Monte Spitz;

 

Il programma non è personalizzato ma verrà strutturato sulla base delle possibilità e capacità dei componenti del gruppo e potrà subire variazioni a seconda delle condizioni climatiche. Sarà cura degli educatori organizzare giornalmente il programma delle attività.

 

*visite a pagamento non incluse nel costo del pacchetto.

 

PARTENZE:

30/7; 06/8; 13/8

DIFFICOLTA’: Facile

DURATA:7 giorni e 6 notti, Domenica – Sabato

QUOTA INDIVIDUALE: € 550,00

COMPRENDE: sistemazione in hotel 4 stelle, colazione buffet, trattamento di mezza pensione per i genitori e di pensione completa per i figli, percorsi guidati, guida naturalistica, materiali turistici, assicurazione sanitaria e bagaglio

NON COMPRENDE: viaggio, pranzo e cena del giorno libero adulti, tassa di soggiorno, servizio dell’educatore e quanto non indicato nella voce “comprende.

SERVIZIO EDUCATORE: € 1.080,00

SISTEMAZIONE: Hotel Trettenero – Recoaro Terme (VI). Hotel 4 stelle in pieno centro con ampia corte. A disposizione gratuita, palestra, solarium, vasca idromassaggio jacuzzi all’aperto e sala riunioni. Massaggi su prenotazione (a pagamento).

STRUTTURA SANITARIA PIU’ VICINA: Ospedale di Valdagno a 11km dalla struttura.

PARTECIPANTI: min 6 persone.

ACCOMPAGNATORE: uno della struttura ospitante ed educatori di Primavera 85.

SCOPRI RECOARO E DINTORNI

La Montagna Spaccata: è una profonda fenditura scavata nella roccia dal Torrente Torrazzo. La sua particolare conformazione rocciosa è strettamente collegata alla nascita delle Piccole Dolomiti. È un fenomeno geologico di rara bellezza. Le ripide pendici che si innalzano dalla Montagna Spaccata, presentano una ricca e variegata vegetazione caratterizzata da alberi e altre specie vegetali abituate ad ambienti poco illuminati e molto umidi.
Ossario di Valli del Pasubio e attiguo museo storico: sono esposti cimeli, fotografie, documenti d’epoca e un grande plastico che riproduce la zona di battaglia;
Parco delle fonti centrali: l’antica stazione curativa e idrotermale era tra le più rinomate d’Italia dove sono venuti a curarsi la regina d’Italia Margherita di Savoia, Giuseppe Verdi, Nietzsche, ecc. La prima fonte fu scoperta nel 1689 e attorno ad essa sorse un vero e proprio compendio termale per le cure idro-balneo-terapiche. Lo stabilimento termale è inserito oggi in un bellissimo parco di 220.000 mq di giardini e bosco dove si snodano sentieri e un percorso vita.
Bunker di Kesserling: Un rifugio antiaereo, una galleria di cemento armato a volta, lunga 60 mt. Costruito nel 1944 alle Fonti centrali di Recoaro ma recuperato solo un paio di anni fa – il bunker ospitava il comando del feldmaresciallo Albert Kesselring, comandante supremo tedesco in Italia che aveva trasferito il suo quartier generale a Recoaro.
Museo “La vita del soldato nella grande guerra” – via Vittorio Emanuele, 6, Recoaro terme.

I Sentieri:
Sentiero naturalistico A. Gresele, d’interesse ambientale che parte dalla frazione di “Merendaore” e va fino al passo di” Campogrosso” (È un sentiero facile la cui lunghezza può variare dai 9 ai 15 chilometri a seconda delle scelte); Anello storico di Campogrosso; dei grandi alberi; di Santa Giuliana; del monte Spitz; delle Montagnole Alte; di Cima Marana; del passo delle tre croci; delle sorgenti (passa per le principali fonti antiche fuori dal centro di Recoaro); Sentiero delle 52 gallerie (Opera di straordinaria ingegneria militare che conduce alle ‘Porte del Pasubio’ a 1935 metri e che consentiva l’approvvigionamento delle truppe con un arditissimo percorso al riparo dalle azioni nemiche).