IN BICICLETTA SUL DELTA DEL PO - Svaga
16660
page,page-id-16660,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.2,vc_responsive

IN BICICLETTA SUL DELTA DEL PO, UN WEEKEND ADATTO A TUTTI


Un weekend tra bicicletta e barca alla scoperta del Delta del Po, in un paesaggio naturale ricco di vegetazione e specie animali.

PROGRAMMA


 

Venerdì: arrivo e sistemazione in albergo nel tardo pomeriggio, a seguire incontro con l’accompagnatore, cena e serata dedicata alla conoscenza del gruppo

 

Sabato: cominciamo la giornata con una ricca colazione per affrontare al meglio il percorso in bicicletta lungo l’Anello della Donzella, luogo nel cuore del Delta che racconta l’evoluzione di questa zona. La prima tappa è il Museo Regionale della Bonifica Ca’ Vendramin, sede di un impianto idrovoro risalente ai primi del ‘900. Il territorio in cui ci troviamo è sotto il livello del mare e del fiume, il lavoro delle idrovore è costante per impedire che la zona venga restituita all’acqua. Lungo il percorso, che segue l’argine del Po di Gnocca, s’incontra il Ponte delle barche tra Gorino Sullam e Santa Giulia e si costeggia la Sacca degli Scardovari, dove si coltivano cozze e vongole. Nel pomeriggio si rientra in hotel per un po’ di relax ed una cena a base di prodotti tipici del Delta.

Domenica: colazione e saluti.

Importante: il programma potrà subire variazioni in relazione alle condizioni atmosferiche e/o su indicazione da parte dell’accompagnatore.

Spostamenti in loco: tour delle isole di Porto Tolle, passando prima per la Sacca degli Scardovari e poi al paese delle vongole, attraversato il ponte sul Po di Tolle si arriva all’isola di Polesine Camerini dove è prevista la pausa pranzo. Nel pomeriggio escursione in battello nel cuore del Delta, in un paesaggio lagunare ricco di canneti. Dopo due ore di navigazione si torna a terra per il rientro in hotel, il ritiro dei bagagli e la partenza. È tempo di saluti.

 

Importante: è consigliabile munirsi di pantaloncini da ciclista per i percorsi in bicicletta.

 

Nel corso del week end i ragazzi svolgeranno un programma turistico parallelo seguiti da una equipe di educatori specializzati.

Il programma non è personalizzato ma verrà strutturato sulla base delle possibilità e capacità dei componenti del gruppo e potrà subire variazioni a seconda delle condizioni climatiche. Sarà cura degli educatori organizzare giornalmente il programma delle attività.

 

 

PARTENZE:

12-14/5

DIFFICOLTA’: facile.

DURATA: 3 Giorni e 2 Notti, Venerdì-Domenica

QUOTA INDIVIDUALE: € 230,00

COMPRENDE: sistemazione in hotel 3 stelle, trattamento di mezza pensione, pranzi al sacco, noleggio bicicletta, escursione in battello, percorsi guidati, accompagnatore, assicurazione sanitaria e bagaglio.

NON COMPRENDE: bevande ai pasti, servizio dell’educatore e quanto non indicato nella voce “comprende”.

SERVIZIO EDUCATORE: € 408,00

STRUTTURA SANITARIA PIU’ VICINA: Poliambulatorio Centro Medico Delta a 200 metri

ACCOMPAGNATORE: una persona dello staff Jonas ed educatori di Primavera 85.

SCOPRI IL DELTA DEL PO

Chioggia
Uno dei più importanti e popolosi centri marinari e pescherecci dell’Adriatico, tra il mare aperto e la laguna. È costruita come Venezia su Isole unite da ponti e caratterizzata dalla curiosa struttura a spina di pesce. Attrazioni: Porta di Santa Maria del 1530; Cattedrale Palazzo Poli – Casa di Carlo Goldoni; la pescheria cittadina; Palazzo Grassi; Piazzetta Vigo; Museo civico della Laguna Sud; Antico faro della Pila.

Fratta Polesine
Piccolo centro storico ricco di importanti strutture architettoniche armonizzato con l’ambiente
Villa Badoer, patrimonio dell’umanità UNESCO – Arch. A. Palladio 500
Palazzo Roverella (Rovigo)

Rosolina
Da visitare le località di mare di Rosapineta e Caleri dove troviamo il caratteristico Giardino botanico; Porto Levante; Isola di Albarella – oasi naturale: il 100% della superficie, sia terrestre che acquatica, è sotto stretta tutela ambientale. L’isola è l’habitat naturale di daini, fagiani, lepri, aironi, falchi di palude, cavalieri d’Italia e garzette.

E ancora …
Il faro di Punta Maistra – punto di osservazione più esterno nel Delta;
Valle Veniera e il Casone;
A Taglio di Po troviamo il Museo regionale della bonifica Ca’ Vendramin;
Andando a visitare la riserva naturale del Bosco della Mesola, non possiamo non fermarci a visitare la meravigliosa Abbazia di Pomposa;
La città di Adria (dalle antiche origini che diede il nome al Mare Adriatico), nel quale centro storico troviamo anche un Museo archeologico;
Su prenotazione è possibile visitare l’oasi di Ca’ Pisani (Tel. 049/8778200).

Spiagge: Rosolina, Albarella, Scanno Cavallari, Boccasette, Scano boa, Barricata.